MioFunerale.it - Preventivo Funerale Guida in caso di lutto e scelta dell'impresa di onoranze funebri Preventivo3 Pronto intervento 24h

Cos'è la Riesumazione?

Riesumazione? Ecco che significa e cosa fare

Proviamo a fare chiarezza sulla riesumazione dal significato, al come fare, quanto costa e a chi rivolgersi.

Ecco cosa si intende per riesumazione

La riesumazione consiste in pratica nel disseppellire il corpo di un defunto, si dice esumazione se la bara è sotterrata in terra, oppure si chiama estumulazione quando il defunto è tumulato in una tomba di famiglia o in un loculo, di seguito trovi altri chiarimenti.

Perchè si fa?

E' stabilita per legge, il motivo è la necessità di spazio, quando la salma si è totalmente decomposta, in termine tecnico si dice che è avvenuta la mineralizzazione, i resti ossei hanno un'altra sistemazione, raccolti in una cassetta di zinco di dimensioni ridotte o nell'ossario comuni oppure cremati, la destinazione dipenderà dalle scelte dei parenti.

Dopo quanti anni dalla sepoltura è prevista?

Di norma l'esumazione ordinaria cioè il disseppellimento da sotto terra avviene dopo 10 dalla sepoltura mentre per l'estumulazione devono passare 20 anni, questi sono i tempi entro i quali è previsto il completo disfacimento del cadavere.

Come funziona, come avviene?

Le operazioni vengono programmate dai comuni, di solito, nei mesi meno caldi dell'anno per limitare la diffusione di cattivi odori ed evitare problemi igienicosanitari.

Le amministrazioni locali emanano avvisi pubblici per avvertire la popolazione e a secondo dell'organizzazione cimiteriale avvisano direttamente i familiari o le persone interessate che possono accordarsi con gli addetti dei servizi cimiteriali.

Una voltra estratti dalla bara, i resti del corpo possono essere cremati, deposti in un apposito contenitore e tumulati di nuovo in altro loculo o tomba oppure collocati presso l'ossario comune, dipenderà dalle decisioni degli interessati.

Chi deve occuparsene, chi deve pagare?

Le operazioni di esumazione ordinaria, di inumazione delle salme indecomposte e di deposito di ceneri e resti ossei sono a carico degli eredi o dei parenti del defunto.

Che succede se nessuno si presenta?

Nel caso che non ci siano familiari o persone interessate, la riesumazione viene fatta d'ufficio, i resti conservati in una apposita cassettina per un breve periodo di tempo e poi collocati nell'ossario comune.

Quanto costa?

Le tariffe sono stabilite localmente in autonomia da ogni comune, non è quindi possibile dare indicazioni precise, Il costo prevede delle tariffe stabilite da ogni amministrazione locale.

Si può assistere?

Si, in linea di massima è possibile assistere alle operazioni di riesumazione di un defunto, tranne per divieto espresso dell'autorità giudiziaria o per motivi sanitari.

Cosa devo fare quindi?

Considerando la complessità delle normative, le diverse situazioni e le innumerevoli normative comunali locali il nostro suggerimento è quello di rivolgersi ad una impresa di onoranze funebri che con la sua esperienza ha la capacità di darti tutte le informazioni necessarie e i chiarimenti che ti permettono di decidere come onorare la persona cara fino all'ultimo e definitivo viaggio.

Trova una impresa di onoranze funebri nella tua zona, ottieni consulenza e un preventivo di spesa per la riesumazione

Chiedi un Preventivo

è un servizio gratuito, attivo in tutta Italia e puoi restare anonimo se vuoi

Utilizziamo coockie tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. informativa privacy